giovedì 10 luglio 2014

IO {NON} HO PAURA


"Alcuni dei migliori momenti della vita, scaturiscono dalle cose che facciamo che ci spaventano di più".

E mai frase fu più vera e azzeccata per me.
Ho paura. Diciamo che io sono brava a fingere. A far finta di non averne. Paure stupide. Paure lecite. Averle e affrontarle. Ho certi pensieri nella testa e ho paura di scriverli. Ma solo così saprò chi sono stata. Ho paura delle bugie. Piccole o grandi, le bugie sono bugie. Mi fa paura chi le racconta. Ci sono bugie che hanno un bel sorriso e due occhi fantastici. Mi spaventa quello che un uomo mi dice. Uno a caso. Non immagina quanto a lungo, certe parole possano restare nella mia mente. E non si può recuperare una parola sbagliata, dopo averla detta.



Ho paura delle persone part-time nella mia vita. Di chi sta con me e poi se ne va. E poi decide di tornare. Non si può andare e venire. Non si deve. Perchè amare a metà? Io non ho mezze misure. Non ho paura di amare. Amo in eccesso e amo le persone fragili. Ma è proprio questa la loro bellezza. La cosa migliore che mi possa capitare è incontrare qualcuno che ami i miei errori, le mie mancanze, i miei passi falsi, i miei difetti e le mie debolezze. E nonostante tutto, pensi che io sia incredibile così. Ho provato a farmi scegliere. Da chi ha guardato oltre e da chi ha guardato dentro. Eppure non è bastato. Le persone e gli oggetti. Non si possono mai vedere nella loro totalità. Se vedi il viso, non vedi la schiena. Se vedi il coperchio, non vedi il fondo. Tutto è parziale. Tutto è approssimativo. Sempre.

Ho paura della notte. Non ho paura del buio. Mi spaventa quello che c'è nel buio. Lì riaffiora quello che di giorno dimentico. Ma le notti sono cuore. E vanno vissute. Talvolta con gli occhi aperti. Le notti sono lacrime. Quelle che di giorno trattengo per non mostrare quanto io sia fragile. Le notti sono tristi. Ma le cose tristi passano. Lo so. Così come il dolore, l'angoscia e la disperazione, svaniscono. E a quel punto non ricordo più cosa o chi mi aveva fatto tanto male. Grazie al tempo. E riesco a chiudere gli occhi. E a dormire.

Ho paura di rischiare. Ma è necessario. A volte è vita. A volte accade. E quando rischio, non posso fare finta di nulla. Non posso gridare per avere attenzione. Devo farmi notare nel mio silenzio. Che fa più rumore di mille parole. Rischio quando mi innamoro. Sopraffatta da mille maledetti dubbi. E' il mio cuore che dubita. Dubita ma non ha paura di lasciare andare le cose. Ha paura di non riuscire ad accettarlo. E ci proverà, di nuovo. Con la paura di stare male per la stessa ragione. Ancora. Ma io lo so. Tutto quello che voglio, si trova esattamente aldilà della paura.


Nessun commento:

Posta un commento

Leave your love, for my happiness!! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...